Piazza Bellini a Napoli e le sue Mura greche. Il Centro Storico di Napoli.

Anticamente, il centro storico di Napoli era abbracciato da mura che ne delimitavano il perimetro e facevano da circuito difensivo della città e dei suoi abitanti.

mura di napoli

Nonostante gli anni e le distruzioni che si sono successe, basta svoltare l’angolo e la città di Napoli si trasforma in un sito archeologico a cielo aperto.

La città partenopea ci racconta la sua storia ovunque: che sia in piazza, in metro o nella vecchia bottega di un falegname, le mura greche, romane, aragonesi e altre, testimoniano le dominazioni che si sono alternate nella conquista di questo territorio.

Molti sono i siti visitabili gratuitamente, proprio perché una parte di queste mura è ancora lì dov’è stata costruita, come le Mura Greche visibili in piazza Vincenzo Bellini, nel giardinetto di fianco al monumento dedicato a quest’ultimo.

mura greche piazza bellini

Le mura greche di piazza Bellini furono scoperte un po’ per caso, durante degli scavi eseguiti nel 1954. Nell’allora Neapolis, queste fortificazioni erano precedute da fossati naturali, rendendo fama di inespugnabilità alla città. Questo breve tratto visibile da piazza Bellini è costituito da due cortine di blocchi di tufo che veniva estratto da una grossa cava scoperta casualmente a Poggioreale, sotto il Cimitero del Pianto, e che veniva trasportato poi fino al centro della città percorrendo l’attuale via Nuova Poggioreale e via Casanova. Piazza Bellini, oltre ad essere un luogo dove converge storia e cultura, è anche uno dei punti di ritrovo per la movida napoletana, è infatti facile trovare la piazza affollata nelle ore serali e notturne.

INFORMAZIONI

Indirizzo: Piazza Vincenzo Bellini
Visitabile liberamente

Fai il tour di un giorno scopri le proposte del nostro partner